Come proteggere la vista sui dispositivi mobile Android

Come proteggere la vista sui dispositivi mobile Android

I dispositivi mobile, con sistema operativo Android, hanno già in dotazione il sistema per ridurre la luminosità degli schermi smartphone e tablet. I più attenti e “nottambuli e smanettoni” si saranno accorti che non basta.

Appena vi infilate a letto prendete un buon libro e lasciatevi cullare dalla letteratuea e dalla poesia e “scivolate” tra le braccia di Morfeo.

Detto una “fregnaccia” vero? Voi siete di quelli che in camera avete talmente tanti disposiviti che Huston sembra una sala giochi per bambini vero? Azz, io sono con voi!

Se le cose stanno, drammaticante così, se i libri – spero ne leggiare eh – li leggete da tablet, se i film li vedete da mobile, tg, news, chat, Facebook, Twitter (che faccio, continuo?),,,tutto dagli schermi, con intorno il buio (sbagliato anche questo) e tempo di correre ai ripari. La vostra vista è seriamente in pericolo. Ah, genitoriii via dispositivi elettronici dalle camerette eh (ehm, dare il buon esempio…tie’).

Andate sullo store e, su App, digitate: “Proteggere la vista”. La app da scaricareè quella verde. Programmino fatastico. Potete scegliere la percentuale (pigiando open o closed come nelle foto potete esaltare o abbassare la luminosità, già fatta scendere di valore in percentuale.

Ma questa app, la cui configurazione è davvero semplice, vi permette anche di impostare orari predefiniti per abbassare e alzare la luminosità dello schermo. Negli screenshot che ho realizzato sul mio tablet Samsung Note ho impostato 23 e 6,30.

Non  è altro da fare. Buona lettura, anzi no. Buona visione 😭

 

proteggere la vista sui dispositivi


 

nonsprecare.it

SMARTPHONE E PROBLEMI ALLA VISTA

Come rileva uno studio di Focus Clinics, gli smartphone potrebbero essere alla base dei crescenti problemi permanenti di vista in bambini, adolescenti e giovani adulti. Le onde elettromagnetiche non sono quindi solo l’unico motivo per cui è necessario ridurre l’utilizzo dei cellulari di ultima generazione. LA RICERCA – Smartphone, computer e tablet: i consigli utili su come proteggere la vistaI dati rilevati dalla ricerca evidenziano infatti che dal 1997 ad oggi, i giovani con problemi di miopia sono aumentati del 35 per cento, una percentuale che però potrebbe salire ancora fino a toccare quota 50 per cento entro i prossimi 10 anni. Il motivo di questo peggioramento della vista è dovuto soprattutto al fatto che si tende a tenere lo smartphone troppo vicino agli occhi: come emerge dallo studio, la distanza tra occhi e cellulare è in genere di 18 massimo 30 cm, un distacco troppo esiguo per tutelare la vista. E il problema riguarda soprattutto i bambini e gli adolescenti, i maggiori utilizzatori di smartphone e non solo. La vista dei bambini dai 7 anni in su, oltre che con il tempo passato a giocare con lo smartphone, deve fare i conti anche con le troppe ore trascorse davanti tv, internet e videogame.

  1. COMPUTER E PROBLEMI ALLA VISTA

Occhio alle insidie che si nascondono dietro le tecnologie quindi. Allo stesso modo, passare molte ore davanti il computer può determinare problemi alla vista. Questo perché lo schermo dei pc e delle altre apparecchiature elettroniche che utilizziamo quotidianamente propongono un’immagine discreta e non continua caratterizzata da continue alternanze di luci diverse che affaticano gli occhi nel tentativo di captare il più possibile. Ma non è tutto. Ci sono anche altri fattori che sono in grado di condizionare in negativo la nostra vista: il grado di illuminazione della stanza in cui lavoriamo e la postura adottata davanti al pc. Per tutti questi motivi, se passate gran parte della giornata davanti allo schermo cercate di effettuare una visita oculistica, almeno ogni due anni. Se invece soffrite di diabete, malattie del sistema immunitario, ipertensione o altre patologie vascolari è bene recarsi da un medico oculista almeno una volta ogni 6 mesi. COME SALVAGUARDARE

LA VISTA E GLI OCCHI

A parte i problemi più seri alla vista, succede spesso che proprio a causa dell’utilizzo di computer, smartphone e tablet, a fine giornata ci ritroviamo con gli occhi rossi e affaticati. Ecco quindi alcuni semplici consigli utili per salvaguardare la propria vista e prevenire l’affaticamento visivo: Ogni 45 minuti staccatevi dallo schermo e concedetevi una pausa; Se portate le lenti a contatto, per contrastare la secchezza oculare, ogni tanto fate ricorso alle lacrime artificiali; Se invece portate gli occhiali sappiate che vi sono delle speciali lenti studiate apposta per assicurare una visione chiara, nitida e confortevole a chi, per esigenze lavorative, deve trascorrere tutto il giorno davanti uno schermo; Periodicamente provate a leggere e a guardare lontano chiudendo un occhio alla volta. Se notate che con un occhio vedete peggio dell’altro, non perdete tempo e recatevi subito dal vostro medico di fiducia per un esame del fondo oculare. LA CORRETTA POSTURA DAVANTI AL PC – Non sottovalutate infine la postura da mantenere davanti al pc: Controllate l’altezza del tavolo e cercate di sedervi con la schiena ferma allo schienale della sedia e i piedi ben aderenti al pavimento; Mantenete inoltre una corretta distanza dallo schermo perchè solo così riuscirete a prevenire l’affaticamento degli occhi; Infine, assicuratevi che l’ambiente sia abbastanza luminoso: il buio affatica la vista.

PER APPROFONDIRE: Violenza sui bambini, i maggiori rischi arrivano dal web e dai cellulari

Android

Print Friendly

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Vai alla barra degli strumenti