Come scrivere articolo su WordPress, regole SEO, tema MH Edition

Come scrivere articolo su Wordpress, regole SEO, tema MH Edition. Nell'articolo, arricchito da videotutorial, si spiega anche uso degli shortcode
wordpress-

Come scrivere articolo su WordPress, regole SEO, tema MH Edition
Nell’articolo, arricchito da videotutorial, si spiega anche un parziale uso degli shortcode

  1. Titolo, che dal punto di vista della programmazione html, si chiama header 1 h1
    Il titolo è la cosa più importante di tutte. Deve essere chiaro, in modo che si capisca subito di cosa si parla nell’articolo, e, possibilmente, deve contenere una frase potenzialmente ricercata sui motori di ricerca. B UONI CONTENUTI SIGNIFICA CHE LO COMPRENDERANNO BENE I LETTORI E GOOGLE STESSO
  2. URL
    L’indirizzo della pagina dovrà contenere la frase sulla quale puntiamo per i motori di ricerca. In genere, più si avvicina al titolo, meglio è.
  3. Testo
    Il contenuto è fondamentale. Se la pagina è intitolata “così come abbiamo scelto”, va da sé che parleremo di questo e non di assicurazioni automobilistiche. Non preoccupatevi troppo di ripetizioni e grassetti, se non per agevolare la lettura. Diciamo che non fa male ribadire il titolo dell’articolo, come ho fatto nella frase precedente e come farò ancora più avanti. In ogni caso, più saremo esaurienti e potenzialmente utili al nostro visitatore, meglio sarà. Se, voi che state leggendo, troverete interessante questo articolo, avrà raggiunto il mio scopo.
  4. Categoria
    Wordpress permette di inserire i nostri articoli in categorie, elencate normalmente sulla destra della pagina di inserimento dell’articolo. Meglio non esagerare con il numero di categorie, specie se il vostro sito/blog non contiene migliaia di articoli. Diciamo che è buona norma utilizzare pochi macro-argomenti, lasciando ai TAG (vedi sotto) il compito di indirizzare il visitatore in modo più specifico. In questo caso, visto che parlo della gestione di un sito internet, metterò questo articolo nella categoria Siti Web.
  5. Tag
    I Tag sono una bella invenzione. Sono etichette che possono venire assegnate ai nostri articoli in modo da aiutare il visitatore nella navigazione del sito. Potete considerarle come dei sotto-argomenti per i vostri contenuti. I Tag possono essere superiori, in numero, alle categorie, ma, anche qui, non esagerate, o non serviranno un granché. A questo articolo sono stati assegnati i tag: “Posizionamento nei motori”, “SEO” e “Siti Web”.
  6. Immagine in evidenza
    In generale tutte le immagini devono essere denominate nel modo più appropriato per l’articolo di cui fanno parte. L’immagine in evidenza di questa pagina (quella in alto) ha come nome “Come-scrivere-un-articolo-su-Wordpress-per-i-motori-di-ricerca.png”. Anche il “Title” dell’immagine è utile, così come il parametro “ALT”. Nel video mostro il significato di questi attributi.
    Mentre scrivo questo testo, prevedo di non inserire altre immagini, poiché ci sarà un video tutorial esplicativo. Nell’eventualità, anche le altre dovranno avere nomi e titoli simili o comunque attinenti al tema. Se avete intenzione di inserire nella pagina molte immagini, però, non chiamatele tutte nello stesso modo (“parola-chiave-1.png”, “parola-chiave-2.png”, ecc.), altrimenti rischiate il cosiddetto “keyword stuffing”, cioè la ripetizione eccessiva delle keyword, molto penalizzante per Google.
  7. Impostazioni SEO
    Wordpress permette l’installazione di molti plugin per pubblicare e gestire le cose più disparate (calendari, gallerie fotografiche, feed di news, Tweets, ecc.). Uno dei plugin più utili – e probabilmente il migliore nel suo genere – è “WordPress SEO by YOAST”, che permette di gestire moltissimi parametri utili per l’indicizzazione del sito web: dalle sitemap ai collegamenti con Google Plus, dagli URL (vedi punto 2.) alla gestione delle tassonomie, ecc. Non spiegherò qui tutto il funzionamento di “WordPress SEO by YOAST”, rimandandovi al sito del plugin:https://yoast.com/wordpress/plugins/seo/. Nel video mostro come compilare i dati relativi all’articolo che state scrivendo.

In questo articolo si spiega, in particolare, anche l’utilizzo di alcuni shortcode generati dal plugin Shortcodes Ultimate.

Come installare
Per installare ShortCodes Ultimate la procedura è la stessa che si adotta per tutti gli altri plugin. Si clicca su aggiungi nuovo plugin, si scrive il nome (in modo corretto) e scegliamo Installa. Ad installazione ultimata va pigiato il comando di attivazione.

Come scrivere articolo su WordPress

Da quel momento in poi, sulla dashboard, troveremo il comando <> Shortcodes. Cliccate e vi si aprirà un mondo che avete sempre sperato di incontrare nel vostro cammino sulla strada di WordPRess. Un pacchetto, a dir poco ciclopico, di short code per una valanga di funzioni. Alcune delle quali utilizzeremo in questo breve tutorial di presentazione del plugin e delle sue pontenzialità.
 

Shortcodes UltimateScarica e installa  

COS’E’ MH EDITION
 

MH Edition WordPress Theme permette di creare facilmente la rivista on-line o sito web di notizie dinamica di vostra scelta utilizzando il drag & drop i widget e le opzioni Customizer tema incorporati. MH Edition tema WordPress è il compagno perfetto per chiunque abbia bisogno di gestire e organizzare un gran numero di contenuti in modo flessibile e sofisticato.
 

MH EDITIONSCARICA TEMA  

Questo tema WordPress tecnologia e notizie on-line con cura artigianale magazine è ricco di funzioni utili, opzioni e widget personalizzati per garantire un benvenuto e piacevole esperienza per i tuoi visitatori. MH Edition è ottimizzato SEO e offre widget personalizzati flessibili e funzioni utili per gestire una presenza rappresentativa in linea con il comfort. Questo tema rivista flessibile è adatto a ogni genere di contenuti che ti piace.

Print Friendly

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Vai alla barra degli strumenti